Vai al contenuto


Benvenuto su Jappop forum, visitatore


Connettiti 

Registrati subito

Perchè mi dovrei registrare su Jappop?


  • Accesso a numerose funzioni e caratteristiche non disponibili ai visitatori (guest)
  • Accesso a una grande comunità dove trovare informazioni di ogni genere dal cinema ai manga, dagli anime ai videogames, dal fansub alla musica che viene dall'Oriente
  • Ben 4 diverse skin grafiche tra cui scegliere per navigare nel Forum
  • Accesso alle aree protette riservate agli utenti più attivi
  • Di più e altro ancora registrandoti semplicemente e gratuitamente su Jappop! Registrati
 
Guest Message by DevFuse

* * * * * 1 Voti

[INFO] Giro del mondo (Giappone ovviamente compreso :D )


  • Per cortesia connettiti per rispondere
16 risposte a questa discussione

#1 OFFLINE   broth-ah

broth-ah

    Shi sho-sho (史少丞)

  • Senpai (Utente Jappop)
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 Messaggi:
  • LocalitÓ:Padova
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 28 agosto 2015 - 14:41

Spero di aver postato nella sezione giusta, in caso contrario chiedo già scusa e chiudo :)

Ebbene si, in certi momenti della vita ti rendi conto che certe cose si devono fare, ti rendi conto che restare nella propria statica quotidianità si è spesso e volentieri con le spalle al muro senza alcuna libertà di pensare e agire (lavoro - casa - secondo lavoro - casa - letto - lavoro - casa - secondo lavoro - casa - letto - lavoro - ecc..), ti rendi conto di quanto questo piccolo e insignificante puntino nell'universo cosmico chiamato Terra ti stia dando in quanto a colori, sapori, odori, esperienze e usanze, e tu che sei ancora più piccolo e insignificante di quel puntino ne conosci solo una parte infinitesimale, ti rendi conto che un'esperienza australiana tra città e deserto è stato solo l'inizio di un viaggio che (se inizierà del tutto) non è detto avrà una fine, viaggio che è iniziato con la scoperta di un continente diverso e simile allo stesso tempo al nostro, che ha aperto uno spiraglio di un vaso di Pandora che non vedi l'ora di scoperchiare del tutto... questo, se devo provare a mettere nero su bianco, è quanto mi frulla da un po' per la testa.

La mia (momentanea) idea di viaggio è quella di cominciare con un giretto sulla transmanciuriana, partendo da San Pietroburgo e arrivando a Pechino, da li visitare la Cina, spostarmi magari in India, Giappone (dove conto di fermarmi il più possibile), e poi chi lo sa...

Quello che chiedo a voi figliuoli è un'eventuale dritta a titolo organizzativo per la partenza ed eventuale post partenza.

Provo a spiegarmi meglio...

Visti di ingresso: premetto che non so nulla ancora di visto giapponese, voi sapete dirmi quali visti si possono richiedere? E soprattutto quanto costa? Per 4 visti (Russia, Mongolia, Cina e India) mi hanno sparato circa 500€ in un'agenzia che fa solo visti (il viaggio non lo voglio assolutamente organizzato, improvviso di giorno in giorno) (e da pirla mi son dimenticato di chiedere loro del visto che mi interessa di più... me tapino!)... e quanto dura il visto giapponese? Valido da quando lo emettono o da quando si entra?

Lavoro: sto imparando a fare il pizzaiolo, conterei quindi di cercarmi un lavoro in una pizzeria (le mie precedenti esperienze lavorative sono state totalmente inutili in Australia). So che i giapponesi sono molto "conservatori" a meno che tu non offra qualcosa che loro non "sono in grado di fare"... spererei che, in quanto italiano, non sia complicato cercare qualcosa in quel settore. Confermate? Smentite? Inerente sempre al tema lavorativo... so che se si ha visto turistico non si può lavorare. Sono fiscalissimi in questo? O si potrebbe trovare qualcuno "all'italiana" che quantomeno ti fa provare in modo da convertire il visto in uno lavorativo? (occhio una cosa... non voglio andare li a fare l'italiano medio che cerca di fare il furbo. Giammai! Non lo faccio qui, figuriamoci se comincio a farlo in un paese di cui ho profondo rispetto e ammirazione!)
In alternativa a un escamotage del genere, come si può ottenere un visto lavorativo?
E quale città consigliereste da cui partire (tenendo conto del costo vita/stipendio)?

Tour vari: come detto prima l'idea di viaggio è quella (con eventuali cambiamenti ben accetti :) ). Qualcuno l'ha fatta? Se si, come avete organizzato il giro?
E una volta in Giappone, come vi siete "organizzati"? Da dove siete partiti?
Ho letto i racconti qui presenti di chi ha viaggiato in Giappone, ma in quanto "un po' datati" o mancanti di alcune informazioni vi sottopongo le mie perplessità. :)

Dite la vostra, che io ho detto la mia :D

Messaggio modificato da broth-ah il 28 agosto 2015 - 14:48


#2 OFFLINE   firvulag

firvulag

    Daimyo (大名)

  • Moderatori
  • 5.435 Messaggi:
  • LocalitÓ:boom economico
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 29 agosto 2015 - 20:31

secondo me la via migliore per trovare lavoretti e sbarcare il lunario è quella di avere dei contatti costruiti da qui... prova ad entrare in contattato con qualche ristorante / pizzeria in Giappone e proporti ;)

Io sono friulano e di solito quelli che vanno all'estero e vogliono tirare su dei soldi trovano dei contatti per le gelaterie (sicuramente nel nord Europa). se non hanno parenti in loco provano ad entrare in contatto con il "fogolar furlan" della zona per avere qualche aiuto ed indicazione.  Non so da dove vieni ma se fossi in te non disdegnerei di verificare l'esistenza in Giappone di qualche associazione di italiani all'estero presente in loco. diciamo che questa tecnica funzionava molto negli anni passati adesso magari le cose sono cambiate ma qualche ricerca in internet / mail e telefonata per prova si può sempre fare. ;) Insomma se trovi l'aggancio magari con una raccomandazione di qualcuno ti puoi fare il visto per lavoro e nessuno ti può obbiettare nulla. Insomma se un italiano ha una pizzeria in Giappone da qualche parte preferisce far arrivare uno dall'Italia per coprire magari un periodo di picco di lavoro che tirare su uno che non conosce e non capisce nulla.. Appro sai la lingua perché con l'inglese lavorare mi sa che è dura...  a meno che non lavori nel settore del porno :D

Un ultima cosa, molti che viaggiano in Asia senza un itinerario prestabilito fanno campo base a Bangkok. Città centrale, compagnia aerea di bandiera affidabile e non carissima, a parte qualche casino ogni tanto posto tranquillo e tollerante con gli stranieri non economicissimo ma neanche ti pelano.

Se vuoi visitare l'asia "più autentica" non tralasciare Cambogia (vista di persona e confermo) e Laos. Mi dicono bello anche il Myamar ma attenzione dalle notizie che ho considerano il turista un portafoglio con le gambe quindi contatto autentico con i locali difficile.

Messaggio modificato da firvulag il 29 agosto 2015 - 20:43

Cerchi il traker?  Pigia qui.

hai caldo? hai freddo? C'è sempre bel tempo nella sezione hentai

#3 OFFLINE   barone666

barone666

    Naidaijin (内大臣)

  • Shishoo (Utente Elite)
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 Messaggi:
  • LocalitÓ:Prov. di Padova
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 30 agosto 2015 - 11:30

Sì, bravo Broth-ah, vai a quel Paese. Intendo la Cina. AHAHAHAHAH Bravo, vecchio, una bella discussione che è tanto veritier e d'attualità che sembra una mattonata sui denti. Dico mattonata sui denti perché è sia poetica che davvero molto malinconica: dici quel che pensi, secco, senza quasi soggettività. Duro e crudo. :) Ci aggiorneremo fisicamente per buttare giù qualche idea, ma la discussione è aperta a tutti qui su JAPPOP (eh, quello che dicevo poco fa in un altro thread: un jappop "aggregatore" eheheheh).
Purtroppo sono davvero lo sfigato di turno, l'inetto di turno è meglio come definizione. E non scherzo. Io son stato all'Esterno come turista, un turista accorto, ma sempre come turista. Quel che posso suggerire è solo a livello teorico: CAPIRAI, Broth-ah! :-\ Di più però non posso per ora.
A me è rimasta impressa Stila Rebel, oramai ex del forum (almeno a scrittura). Non so nulla di lei, se non che mi stava simpatica come persona pur avendoci parlato poco, ma boh senza fare proclami o altro se non sbaglio è in Giappone a lavorare (scritto nel suo blog). Immagino - anzi! - ne son quasi sicuro che avranno detto anche a lei che non poteva farcela. :) Non dico che allora ci si riesce, ma farsi demolire in partenza è una cosa da evitare come la peste. Io ho seguito la strada della demolizione personale e ho perso 30 dei miei 32 anni, e non lo dico per puntarmi il riflettore ma perché possa servire. Fate vobis. :) Il primo passo che io ancora non riesco a demolire del tutto è non farsi spegnere: come fanno gli altri a sapere che non riusciremo? Ripeto, vaglielo a dire chi c'è riuscito e non s'è fatto demolire... Primo passo, secondo me, ma con la testa sulle spalle e...i dindini in tasca, perché senza soldi la vedo brutta.

Visualizza Messaggiofirvulag, il 29 agosto 2015 - 20:31, ha scritto:

se fossi in te non disdegnerei di verificare l'esistenza in Giappone di qualche associazione di italiani all'estero presente in loco.
No, io non ci avevo pensato! Ed è una genialata. Si concluderà zero lo stesso? Rimane comunque una genialata. E' l'uovo di Colombo, ma bisognava arrivarci e IO non ci sono arrivato. Grande Firvu. Sono basito dal consiglio che può anche cambiare diverse carte in tavola.

Uhmmm, sono il rompiscatole di turno però proprio perché i soldi contano sempre: Broth-ah, il viaggio dovrà essere finanziato durante il percorso con qualche mezzo monetario: come pensi di fare. Nel senso: hai già tutti i fondi (ma calcola imprevisti) o pensi di raggranellarli durante le tappe? E se sì - e se si può dire - hai qualche idea? L'aspetto finanziario e il CORAGGIO di partire sono i due pilastri, secondo me, del tuo progetto. Concentriamoci sulle finanze, anche perché le spalle (eheheheh) le hai già dimostrate con l'Australia. Bravo! Per il pizzaiolo, impara bene il mestiere. Vergognoso quanto prendi, da rende pubblico, ma impara almeno il mestiere. Sia mai che si possa unire le forze, il campo è simile.

Io ho provato ad accedere alla camera di commercio italo-giapponese ma era in fase di ristrutturazione. Il sito. In caso, lo consiglio, mal che vada è mezz'oretta di tempo andato.

Immagine inserita


#4 OFFLINE   broth-ah

broth-ah

    Shi sho-sho (史少丞)

  • Senpai (Utente Jappop)
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 Messaggi:
  • LocalitÓ:Padova
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 31 agosto 2015 - 09:01

intanto grazie per le risposte :)

diciamo che la mia idea di viaggio (se possibile realizzarla) non è molto diversa da quella fatta di Christopher McCandless, alias Alex Supertramp, nella prima parte del film Into The Wild/libro Nelle terre estreme (tratti ovviamente dalla sua storia) misto a quella di Eddy Cattaneo (libro mondo via terra), ossia girare il mondo il più possibile con la possibilità di mantenermi in caso di necessità.

so che i soldi contano barone, e non poco, per questo vorrei finanziare con quello che ho la prima parte del viaggio, il resto vorrei raccattarlo per strada con qualche lavoretto vario, dal raccogliere pomodori allo spalare mer*a, tagliare alberi, magazziniere, o attore porno (grande firvulag :D )... qualsiasi cosa, tanto l'Australia mi ha abituato bene in questo senso :P il problema però che mi si pone è il tipo di visto/lavoro in nero/scadenza visto turistico/ecc... mi piacerebbe appunto capire quanto difficile/impossibile/rischio pena di morte ci possa essere nel cercare un lavoretto in nero per 1-2 mesi per poi ripartire, o, legalmente parlando, come poter ovviare al problema visto lavorativo et simili.

Bangkok, così come tutta la Thailandia, Vietnam, Laos, Cambogia, Malaysia, Brunei (e mi piacerebbe andarci negli unici due giorni in cui il sultano ammette visitatori nel suo palazzo :D gli faccio vedere io come si deve comportare un vero imperatore :oni033:  ), Filippine, Polinesia, e qualsiasi altra cosa, sono tappe che mi piacerebbe fare. Non avendo intenzione di tornare tanto presto e sapendo che il fondo cassa ha purtroppo un limite, ero (come già detto) interessato a capire come si può fare per racimolare qualche soldo durante il viaggio (e no... non vendo parti anatomiche del corpo e non sono un artista di strada, quindi devo adattarmi a semplici lavori :D :P ).

Grandiosa idea invece quella delle associazioni italiane all'estero!! inizio a darci un'occhiata! non ci ero arrivato nemmeno io :D (il che è anche facile :P)
per il discorso lingua giapponese... visto che mi manca momentaneamente il tempo conterei di "impararlo" sul luogo. so bene che è completamente diverso dall'imparare l'inglese, e non mi faccio illusioni, ma (prendendo spunto da un thread del barone) speravo di potermi mantenere per un certo periodo anche una scuola in Giappone (e nel mentre lavorare in un ristorante di un'italiano (o qualcuno che parli inglese) in modo da non avere sbattimento in stile "the ramen girl" :P ). voi che dite? idea fattibile o talmente idiota da lasciare immediatamente?

#5 OFFLINE   firvulag

firvulag

    Daimyo (大名)

  • Moderatori
  • 5.435 Messaggi:
  • LocalitÓ:boom economico
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 01 settembre 2015 - 20:55

non sono mai stato in Giappone quindi posso solo parlare per "sentito dire"... mi sembra che i Giapponesi siano in genere allergici alle lingue straniere (tranne per il Cinese forse) quindi l'idea di lavorare in un locale anche se gestito da italiani e servire al tavolo senza conoscere il Giapponese è dura... certo che due parole si imparano come io ho imparato il tedesco facendo la stagione come cameriere ma però sapevo solo il minimo per servire ai tavoli o capire le ordinazioni ed il tedesco non è certo ilo Giapponese ;).

secondo me se vuoi lavorare in Giappone ho sai un minimo del parlato già di partenza e sei in grado di capire quello che ti dicono (la scrittura è un altro per di maniche)  oppure alla meglio potresti fare le pulizie o lavorare in cucina...

Dico questo perché tutti i Giapponesi che ho incontrato in asia (Bali e Thailandia) come turisti o troupe televisive o fotografi, primo non ti badavano assolutamente e secondo quei pochi che parlavano sapevano solo il giapponese e basta e nemmeno ci provavano a capire quello che gli si diceva sia da parte mia sia da parte dei locali con cui volenti o nolenti dovevano interagire.

Vuoi un consiglio da moderatore della sezione hentai ?
vai a Bali, che è un paradiso sessuale per le donne Giapponesi (visto di persona), vedi di trovartene una non sposata con il tuo fascino latino e così ti procuri un ottimo punto di appoggio in Giappone senza tanto impegnarti :P

Messaggio modificato da firvulag il 01 settembre 2015 - 20:55

Cerchi il traker?  Pigia qui.

hai caldo? hai freddo? C'è sempre bel tempo nella sezione hentai

#6 OFFLINE   broth-ah

broth-ah

    Shi sho-sho (史少丞)

  • Senpai (Utente Jappop)
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 Messaggi:
  • LocalitÓ:Padova
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 02 settembre 2015 - 08:50

firvu... non mettermi in testa strane idee che poi le faccio :P

comunque io punterei al reparto cucina sapendo far le pizze... se poi in Giappone le pizzerie fanno la pizza direttamente al tavolo infarinando i clienti non lo so :D
scherzi a parte, so di questa loro avversità nelle lingue straniere, ma pensavo (o speravo?) fosse una leggenda metropolitana :( l'unica persona real japanese che conosco sa sia il russo che l'inglese (non so a che livelli, ma con lui parlo in inglese), per cui ciò mi dava qualche speranza :D

ma... ma.... ma........ un dubbio mi sorge spontaneo... sono così "ospitali" nei confronti dei turisti (leggendo in giro si prodigano nell'aiutarti anche se non capiscono ciò che gli stai dicendo) e al tempo stesso "chiusi" mentalmente nei confronti di una lingua straniera?

#7 OFFLINE   firvulag

firvulag

    Daimyo (大名)

  • Moderatori
  • 5.435 Messaggi:
  • LocalitÓ:boom economico
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 02 settembre 2015 - 20:25

sinceramente non so come siano in quanto ad ospitalità ... ma prima o poi ci andrò :D
Cerchi il traker?  Pigia qui.

hai caldo? hai freddo? C'è sempre bel tempo nella sezione hentai

#8 OFFLINE   barone666

barone666

    Naidaijin (内大臣)

  • Shishoo (Utente Elite)
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 Messaggi:
  • LocalitÓ:Prov. di Padova
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 05 settembre 2015 - 14:28

Visualizza Messaggiobroth-ah, il 31 agosto 2015 - 09:01, ha scritto:

diciamo che la mia idea di viaggio (se possibile realizzarla) non è molto diversa da quella fatta di Christopher McCandless, alias Alex Supertramp, nella prima parte del film Into The Wild/libro
Procurati un libro sulle erbe edibili. Un BUON libro sulle erbe edibili. Pessima battuta, la mia. A parte le cavolate, hai ben spiegato il concetto. Ottimo. ;)

Visualizza Messaggiofirvulag, il 01 settembre 2015 - 20:55, ha scritto:

non sono mai stato in Giappone quindi posso solo parlare per "sentito dire"... mi sembra che i Giapponesi siano in genere allergici alle lingue straniere
Sapete che adoro i giapponesi, ma sono anche oggettivo e onesto. Non è che sono allergici alle lingue straniere, solamente non ho mai - personalmente - incontrato popolo più ignorante sulle lingue straniere in vita mia. Ma ciecamente ignorante. Giuro, non sapere nemmeno cosa vuol dire "big" o "medium" ad una persona di 20 anni è difficile da credersi. E non è stato un caso isolato. Prendetelo come un punto buono di partenza, così chi non sa le lingue parte comunque come uno che le sa AHAHAH Sottoscrivo l'esperienza straniera/linguistica di Firvu (maddai, ma hai girato bene la "zona" asiatica! :) Non ne sapevo nulla!)

Visualizza Messaggiofirvulag, il 01 settembre 2015 - 20:55, ha scritto:

Vuoi un consiglio da moderatore della sezione hentai ?
vai a Bali, che è un paradiso sessuale per le donne Giapponesi (visto di persona), vedi di trovartene una non sposata con il tuo fascino latino e così ti procuri un ottimo punto di appoggio in Giappone senza tanto impegnarti :P
Cuz'èèè sta storia? :lol: AHAHAH Spettacolo Firvu! :lol: Il Broth-ah è pure un bel tipo, farebbe terna! Ma ha il capello tendente al biondo, deve puntare sul fascino teutonico più che mediterraneo eheheh Ma ci penso anch'io, solo che devo puntare sulle 55enni (modalità casalinga disperata) o giocarmela sulla simpatia (?!?!?!)(ahahah)

Visualizza Messaggiobroth-ah, il 02 settembre 2015 - 08:50, ha scritto:

l'unica persona real japanese che conosco sa sia il russo che l'inglese (non so a che livelli, ma con lui parlo in inglese), per cui ciò mi dava qualche speranza
Ma lascia stare Tatsu! ahahah Non fa testo, sia in bene che in male! AHAHAH Nel "male" è che le lingue alla fine le mozzica. Nel bene è che è un giapponese molto alieno: per come sa lui l'inglese è come se avesse tredici lauree rispetto ad un giapponese medio. E lo sa anche meglio di tante persone che conosco (il che eleva ancora di più il suo livello rispetto al giapponese medio). Il russo è un disastro, all'unipd da me c'era un simpaticone che al 3° anno su tre di russo diceva che ancora non sapeva molto (e studiava e passava bene...e i docenti erano "càncari" da noi). Però fa una cosa buonissima: frequenta madrelingua, che valgono (per il parlato e basta!!!) più di mille corsi.

Visualizza Messaggiobroth-ah, il 02 settembre 2015 - 08:50, ha scritto:

sono così "ospitali" nei confronti dei turisti (leggendo in giro si prodigano nell'aiutarti anche se non capiscono ciò che gli stai dicendo) e al tempo stesso "chiusi" mentalmente nei confronti di una lingua straniera?
Non ho mai vissuto in Giappone ma ci sono stato un pochettino col cipiglio di "immagazzinare" dati più che divertirmi. Non ho avuto modo di discutere con i docenti di sociologia e lingue della cosa (quando hai il pane non hai i denti...solito discorso... :-\ ) però per quel che ho visto io - capirai! eheheh) - è proprio così. Ti aiutano anche se sei sgradevole, e involontariamente lo son stato, ma lo vedi che lo fanno proprio volentieri perché molti si fermano spontaneamente senza aver manco incrociato lo sguardo. Un vecchiotto e moglie si fermò, mi disse se avevo bisogno di aiuto (davanti ad una cartina stradale per turisti), gli dissi di no per non dargli fastidio, si allontanarono, poi mi videro ancora piantato lì a capire e tornarono indietro spontaneamente. E non mi chiese nemmeno se mi serviva aiuto (era oramai palese! eheheh) e sorridendo mi disse qualcosa in inglese. :) In inglese? Certo. Chi parla inglese in Giappone? I VECCHIOTTI! Da non crederci, sono proprio strani 'sti giapponesi eh? Forse per via dell'occupazione statunitense durante il post guerra mondiale? Tant'è.

Immagine inserita


#9 OFFLINE   firvulag

firvulag

    Daimyo (大名)

  • Moderatori
  • 5.435 Messaggi:
  • LocalitÓ:boom economico
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 12 settembre 2015 - 19:02

Citazione

ma... ma.... ma........ un dubbio mi sorge spontaneo... sono così "ospitali" nei confronti dei turisti (leggendo in giro si prodigano nell'aiutarti anche se non capiscono ciò che gli stai dicendo) e al tempo stesso "chiusi" mentalmente nei confronti di una lingua straniera?

per quanto riguarda questa stranezza del comportamento Giapponese qualche immagine che mi è piaciuta l'ho avuta dai resoconti avuti da due tipi di appassionati del Giapponi direi opposti :
  • uno è un amico amante del Giappone (tra l'altro di questo forum) e conoscitore della lingua che mi ha detto che se il ruolo lavorativo prevede contatto con il pubblico sono assolutamente cortesi e disponibili finito l'orario stop fine della storia    
  • sempre lo stesso mi ha anche raccontato di una discussione fatta in giapponese con un tizio del luogo che non credeva possibile che uno straniero parlasse giapponese... e stavano parlando tutti e due proprio giapponese !!!
  • una conferma indiretta a tutto ciò l'ho avuta anche da uno del forum di HFIF che è andato in Giappone x le Giapponesi.. le studentesse per la precisone... avvicinarle possibile, portarle al karaoke pure, allungare le mani anche, ma parlare pochissimo ed ad un certo punto perdono l'interesse si alzano e senza dire una parola se ne vanno anche se poco prima hai fatto cose che una ragazza europea ti avrebbe riempito di cazzotti se non era d'accordo

Insomma sarà sicuramente un posto come tutti gli altri nel senso che le persone non sono tutte uguali e quindi puoi benissimo avere rapporti umani costruttivi e decenti con una grande varietà di persone ma di certo di standard non c'è la curiosità per lo straniero (come per dire se vai in molti posti di montagna da noi o in Germania o Austria)  


Che dire ... io ci andrò prima o poi come andrò anche in Cina... la lingua mi frena però.. oltre alle classiche mete vorrei andare alle terme tradizionali, ai ristorantini familiari e perché no anche in qualche mega negozio per otaku o un maid bar o negozi per pervertiti per gustare l'atmosfera  di qualche follia tipica :D

Messaggio modificato da firvulag il 12 settembre 2015 - 19:04

Cerchi il traker?  Pigia qui.

hai caldo? hai freddo? C'è sempre bel tempo nella sezione hentai

#10 OFFLINE   barone666

barone666

    Naidaijin (内大臣)

  • Shishoo (Utente Elite)
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 Messaggi:
  • LocalitÓ:Prov. di Padova
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 13 settembre 2015 - 09:48

Grande Firvu! :O: Grande grande grande! Grazie ancora per il tuo contributo. Mi piace molto la tua analisi sociale e - non faccio omertà - anche per il raccontino sporcelloso. Non è anche questa società? :) E sono serissimo. Bellissimi i tre esempi e son sicuro che c'è da fidarsi e non son le solite voci di corridoio stereotipate.

Raccontavo proprio a casa di Broth-ah (fighissimo il cane Sake, posta le foto!!! :lol:) che mi era stato raccontato di un tizio che aveva una """morosa""" in Giappone e sono andati in un locale "osè" (calcolate il livello di virgolette, pubblicamente i giapponesi mi sembrano DECISAMENTE casti) e per quanto questa ragazza fosse considerata "spigliata" nei rapporti interpersonali arrossiva ed era vistosamente imbarazzata nell'entrare in tale locale. L'essere naif e comunque vergognini dei giapponesi a me - parer mio - è sempre piaciuto. Molto meglio una persona che si comporta con trasparenza ed è "calma" ed ha le sue vergogne a volte pure antitetiche di quelle macchine spara goliardate che dopo un po' diventano pesantine. Ok, chiusa parentesi rapporti interpersonali+ . eheheh

Bisogna capire - e da italiani è difficile - che i giapponesi sono molto...svizzeri. Punto. La società più o meno funziona benino? Sì. Punto. Visto coi miei occhi - anche se tutto il mondo è paese eh! - se un dannato sportello apre alle 8:00AM tu aspetti fino alle 7:59AM e le persone aprono regolandosi con l'orologio pubblico ben sincronizzato. L'ufficio chiude alle 19:00? Hai poco da correre se son le 17:59, non si fanno sconti nè piaceri sotto questo punto di vista (dal punto di vista psicologico è pienissimo principio assertivo, se mi consentite). Oh, che siano angeli per strada - disclaimer: tutto il mondo è paese - è un altro paio di maniche. Ma come diceva Firvu nel primo punto, sembra abbiano una doppia personalità come i supereroi. Molti amici italiani mi hanno detto che sarebbe bello vivere così ma...nessuno ha voglia di impegnarsi, tutto qui. Meglio se le regole le rispetti tu, mentre io predico bene e razzolo malissimo. Italiani, insomma (e dico italiani perché li conosco bene, non per fare un gruppo isolato dal mondo).

Sicuramente mi son perso nel discorso e dovevo dire qualcos'altro però per ora rimango così. Se potessi distribuire benedizioni a destra e a manca lo farei: come a Broth-ah, anche a Firvu auguro di andare a quel Paese eheheh Tanto più se partite con il cipiglio analizzatore-sociale e non fate una vacanzina distratta tanto-per-non-rimanere-a-casa. ;) A buon rendere, ragazzi, a buon rendere!

Immagine inserita


#11 OFFLINE   Roxen

Roxen

    Honbyakushoo (本百姓)

  • Kohai (Nuovo utente)
  • StellettaStellettaStelletta
  • 12 Messaggi:
  • LocalitÓ:Dispersa
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 14 ottobre 2015 - 22:45

Arrivo in ritardo ma...
Broth-ah, la tua è un'idea grandiosa!
Anch'io ho sempre sognato di fare il giro del mondo (facendolo bene, spendendo tutto il tempo necessario) e anche la mia parte di anima hippy ammira i viaggi "un po' allo sbaraglio" di tipi come Chris McCandless o Ernesto de la Serna e l'amico Alberto. Purtroppo le informazioni che avevo raccolto sono un po' datate e penso non possano tornarti molto utili, anche perché a me attirava l'Asia un po' più a nord e anche perché alla fine è rimasto un sogno nel cassetto - e in effetti col tempo ho dovuto ridimensionare il tutto e ora come ora sto cercando di andare in Giappone e restarci per qualche tempo.

Da quel che ho notato però alcuni paesi faticano a rilasciare certi tipi di visti superata una certa età e anche per i visti lavorativi puoi avere una possibilità in più se hai un qualche tipo di qualifica e se conosci la lingua almeno a un certo livello. In effetti, la maggior parte delle persone che sono riuscite a fare un certo tipo di viaggio hanno un'occupazione che in un certo senso glielo "permette" oppure l'hanno presa come una specie di vacanza (per esempio come chi partecipa alla Mongolrally o chi percorre, del tutto o in parte, le Montagne Rocciose).

Un'altra cosa che purtroppo ho notato cercando qualcosa in internet è che molti siti non sono aggiornati o semplicemente rimandano al sito dell'ambasciata italiana in un determinato paese; forse è vero che dal 2008-2009 a oggi non sono cambiate tante cose però sono dell'idea che farebbe piacere avere informazioni "fresche" e a volte l'unico modo per averle è fare un sacco di domande.
Per la Cina, un sito che credo valga la pena visitare è http://www.saporedicina.com/

Mi dispiace non avere le informazioni che stai cercando ma ti faccio tanti auguri e spero tanto che tu riesca nella tua impresa!
;) ^_^

#12 OFFLINE   Roxen

Roxen

    Honbyakushoo (本百姓)

  • Kohai (Nuovo utente)
  • StellettaStellettaStelletta
  • 12 Messaggi:
  • LocalitÓ:Dispersa
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 14 ottobre 2015 - 22:59

P.S.  se come hai detto da un'altra parte di questo forum:
"curiosità... boia se ne ho... posso cominciare?
come posso fare soldi senza spaccarmi la schiena? voglio girare il mondo e diventare una sottospecie di nomade... chi mi consiglia qualcosa/accompagna? (ovvia la tappa per N tempo in Japan :hero: )

ok... sono andato off-topic... mi scuso infinitamente, ma non son riuscito a resistere :P
mi auto cancellerò il messaggio se crea disturbo! :D "

mi offro volontaria per accompagnarti! :oni024: :P  :lol: :lol:

#13 OFFLINE   broth-ah

broth-ah

    Shi sho-sho (史少丞)

  • Senpai (Utente Jappop)
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 238 Messaggi:
  • LocalitÓ:Padova
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 15 ottobre 2015 - 15:17

Roxen! (domanda idiota e fuori luogo, i Roxette c'entrano nulla? :lol: )
non so dirti quanto siano cambiate le cose dal 2008/09 ad oggi... di sicuro più di qualcuna. ad esempio per la Mongolia non serve più il visto per poter entrare in seguito a un accordo fino a fine anno tra Italia e Mongolia, accordo che probabilmente verrà rinnovato (ho scoperto il tutto poco dopo aver aperto questa discussione mi pare). questo per confermare quante poche informazioni ci siano in giro... o sono io impedito a fare ricerche in internet dopo anni che uso il pc (e dopo averlo pure "studiato" alle superiori) o veramente sono centellinate e vecchie... :unsure:

grazie per il link, me lo spulcio con calma! sicuramente tornerà utile, e a una prima occhiata è pure ben fatto!
non ti preoccupare per le tue info datate, qualcosa di utile salta fuori, anche il solo "cosa vedere". anche se le hai di altri stati... chissené :lol: magari cambio giro e vado li prima! come ho detto ho solo l'idea e la voglia "organizzativa", ma nessun percorso fisso!

per soldi senza spaccarti la schiena intendi lavorare e viaggiare? lavorare viaggiando? viaggiare lavorando?
ho visto che tanti sono blogger freelancer, e con questo si pagano il loro eventuale viaggio... potrebbe essere un'idea, ma sinceramente, per quanto possa essere poco "spacca schiena" non mi va molto... avrei comunque scadenze che non vorrei avere :P a me piacerebbe lavorare in caso di necessità. non sono scansafatiche eh, intendo che, ad esempio, se mi faccio 6 mesi nel regno unito (è un esempio eh... :lol: ) so che poi i soldi che racimolerò mi torneranno molto ma molto utili (visto il tasso di cambio) nel sud est asiatico per un bel po'... se poi iniziano a scarseggiare vorrei potermi mantenere lavorando nel posto in cui sono (se mi piace) per un po', ri-racimolare qualcosa, e ri-partire verso una nuova meta... probabilmente il tutto è troppo utopistico... troppi film/sogni/manga :rolleyes:

la compagnia è sempre ben accetta, anche perché son dell'idea che chi ha voglia di fare un viaggio del genere lo fa prima di tutto per se stesso, quindi si sa "in automatico" che si può partire in compagnia e, eventualmente, ad un certo punto prendere strade diverse... ognuno segue il proprio istinto/curiosità/voglia del momento :cool: :P

#14 OFFLINE   barone666

barone666

    Naidaijin (内大臣)

  • Shishoo (Utente Elite)
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.285 Messaggi:
  • LocalitÓ:Prov. di Padova
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 22 ottobre 2015 - 17:00

Maddai. Quante informazioni. Bene bene, bravi ragazzi e ragazze!

Visualizza MessaggioRoxen, il 14 ottobre 2015 - 22:59, ha scritto:

mi offro volontaria per accompagnarti! :oni024: :P  :lol: :lol:
Cioè...il magnetismo del Broth-Ah, singori. Il magnetismo del Broth-Ah! :lol: AHAHAHAHAHAHAH

Immagine inserita


#15 OFFLINE   Roxen

Roxen

    Honbyakushoo (本百姓)

  • Kohai (Nuovo utente)
  • StellettaStellettaStelletta
  • 12 Messaggi:
  • LocalitÓ:Dispersa
  • Sesso:
  • Zodiaco cinese:

Inviato 24 ottobre 2015 - 17:32

Visualizza Messaggiobarone666, il 22 ottobre 2015 - 17:00, ha scritto:

Cioè...il magnetismo del Broth-Ah, singori. Il magnetismo del Broth-Ah! :lol: AHAHAHAHAHAHAH

Ahahaha :lol: :lol: come ho detto ha conquistato la mia parte di anima hippy ;)

Visualizza Messaggiobroth-ah, il 15 ottobre 2015 - 15:17, ha scritto:

Roxen! (domanda idiota e fuori luogo, i Roxette c'entrano nulla? :lol: )
Ehm, no, veramente li ho scoperti dopo. Il nick risale a quando ancora l'inglese non lo sapevo e non trovando il nome nel dizionario lo scrivevo così come lo sentivo :den:

Dunque, tornando seri ( :ph34r: ), l'accordo tra Italia e Mongolia è un esempio perfetto di quanto le informazioni possano cambiare parecchio e quindi diventare presto datate. La stessa cosa può succedere anche con le cose da vedere perché magari le stanno ristrutturando o spostando di posto.
Non so come ti stai muovendo ma se come hai detto più su hai in mente un determinato percorso (almeno iniziale), se può esserti utile credo che faresti bene a guardare un paio di guide sui luoghi che indenti visitare e cercare di definire il più possibile il percorso che vuoi fare (periodo dell'anno, mezzi di trasporto, città che vuoi visitare ecc...), così da poter valutare meglio le possibilità, i tipi di visti e i tempi per poter entrare in quegli stati. Perché sì, nei film la fanno facile ma poi nella realtà è facile trovarsi con delle rogne senza volerlo. Per dire, tempo fa una delle mie idee era di andare in Mongolia in moto...prima di scoprire che è una cosa quasi impossibile (anche se anni dopo ho sentito che qualcuno c'è riuscito e vorrei tanto tanto sapere se è vero o no e come ha fatto :oni041: )

Uno dei due ragazzi che gestisce il sito che ti ho linkato è italiano e avendo viaggiato in quella parte dell'Asia che interessa anche a te probabilmente anche contattandolo potrebbe aiutarti.
Ti riporto altri due siti che magari puoi prendere in considerazione:
http://transiberiana.com/
(che va bene, può essere un po' troppo organizzata come cosa ma si possono reperire info utili)
http://www.cultura-g...php?vocemenu=11
(per le possibilità di visti e lavori in Giappone)

:)




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi

 
eXTReMe Tracker
Creative Commons License
Questo sito/forum è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.